InternetFuture

Vedi gli altri interventi di softxbib 2011

Internetfuture è uno strumento hardware e software per fornire l’accesso internet agli utentidi una biblioteca.

Leggi anti-terrorismo (che forse spariranno) a parte, il problema è garantire la sicurezza, la privacy etc, oltre che la gestione e l’integrazione con altri servizi (gestione stampe, autenticazione tramite CRS etc).
L’integrazione con gli altri servizi è l’aspetto maggiormente interessante di questo prodotto, in particolare nella gestione dei costi eventualmente previsti per l’accesso internet e per i costi per la stampa (in tal caso solo su l’hardware della biblioteca, con la possibilità di personalizzare il costo a seconda della stampante scelta, della qualità, dei colori etc).

I PC fissi della biblioteca, sotto il pieno controllo della biblioteca (controllo accensione, controllo da monitor se la postazione è libera etc), sono equipaggiati con InternetFuture client (che si occupa dell’integrazione dei servizi etc), ma è comunque garantita la possibilità di collegarsi con notebook o device mobile.

È prevista la possibilità di utilizzare un network boot su pc senza hd: il sistema operativo (linux) è caricato all’avvio con un set di programmi basi (il browser, openoffice, gimp etc). Allo spegnimento ogni modifica (e eventuale malware) viene cancellato.

Sempra però che l’impatto di gnu/linux sia stato piuttosto ostico soprattutto nei piccoli centri dove l’utenza è ancorata a abitudine e il solo cambio di icone è problematico (cioè è significativo visto che in quei casi c’è solo da utilizzare un browser, un editor di testo etc)

Mi chiedo però se simili problemi non possano essere elusi tramite temi di gnome (giusto per la cronaca si pronuncia ɡˈnoʊm) che riproducono l’aspetto di Windows XP, come avviene nella distribuzione Ylmf (ecco, vorrei invece sapere la pronuncia di questo ;-)).

Un pensiero su “InternetFuture

  1. Mah….comperio distribuisce da un po’ di tempo i prodotto Userful (http://www2.userful.com/), che permette di gestire i PC fissi o la rete wireless della biblioteca (da poco siamo anche riusciti a integrare la gestione protafoglio utente già dentro l’ILS).
    Per esperienza ti confermo che l’utilizzo di linux, se debitamente personalizzato in termini di interfaccia, non ha mai rappresentato un problema per gli utenti🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...