Archimista: il sito e la presentazione

Partiamo dagli aspetti positivi: Archimista ha una casa dove è possibile scaricare due documenti descrittivi e iscriversi per avere notizie (credo e spero si avranno news ben prima della versione finale 1.0).

Un altro aspetto positivo è dato dalla giornata di oggi, dalla presentazione all’Archivio di Stato di Milano. Soprattutto dal pubblico.
Sala piena. 150 persone, non solo dalla Lombardia e dal Piemonte. Non solo da oltre il Po’, ma anche da oltre l’Arno e il Tevere.

L’interesse è dunque molto alto.

Ciò sicuramente è una responsabilità in più, che carica l’attesa e le aspettative.

Poi ci sono state le presentazioni: in primis il saluto della padrona di casa che gentilmente ha ospitato la presentazione, Maria Barbara Bertini, direttore dell’Archivio di Stato di Milano.

A questo sono seguiti gli interventi di Maurizio Savoja, Roberto Grassi e Dimitri Brunetti che hanno ripercorso un po’ la storia della descrizione archivistica con supporti informatici dagli anni ’90 a oggi, hanno tratteggiato i rapporti con i sistemi di cumulazione già esistenti, hanno prefigurato nuovi modelli di workflow nella gestione del lavoro dell’archivista – o dell’archimista – (potete leggere qualcosa sul blog di Roberto Grassi) e, infine, hanno sottolineato le caratteristiche fondamentali di questo progetto.

A me è toccato illustrare uno di questi aspetti fondanti: la scelta della licenza e di abbracciare il modello di sviluppo open, sottolineando i motivi, i vantaggi, le difficoltà e gli sviluppi tecnologici che ci attendiamo.

Ai Codex invece il compito di (di)mostrare l’aggeggio. Certo presentare un software utilizzandolo direttamente è tutt’altro che facile visto che la grandezza dei caratteri, ottimale se siamo dinnanzi allo schermo, diventa microscopica per chi sta a decine di metri di distanza in decima fila. Ma spero che si siano colte le funzionalità e l’approccio generale.

Ci sarà tempo per ritornare su questi aspetti, quando saranno online slide e magari anche il video girato da Sergio Primo Del Bello per conto di Anai Lombardia. Ci sarà tempo di discuterne anche sul forum archiviando. Tutto questo però mi pare quasi perdere importanza, sfumare, di fronte alla sala piena. A 150 persone che sembravano gridare: “dateci un nuovo software, un software migliore, un nuovo strumento!”

Un pensiero su “Archimista: il sito e la presentazione

  1. Pingback: Archimista: per chi non c’era… « Frammenti Semantici

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...